Un occhio sulle Dolomiti

Eye to the Dolomites

Sul Latemarium, in Val D’Ega (BZ) inaugurato un monumento dedicato al Patrimonio dell’Umanità UNESCO, è “Eye to the Dolomites”, opera del product designer di Merano Harry Thaler dedicata alle Dolomiti.

L’opera si trova al passo Reiterjoch di Obereggen, all’interno dei nuovi sentieri tematici del Latemarium, in Val D’Ega. E’ un’inedita sfera che sembra un occhio realizzata in legno locale di larice con un diametro di 4,5 metri che regala al visitatore una veduta esclusiva e privilegiata sul Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Con questa opera – spiega l’artista, che si è ispirato al lavoro sulla percezione di luce e spazio dell’americano James Turrell – voglio offrire alle persone un modo per rilassarsi, percependo la bellezza della Natura circostante. Uno spazio all’interno della sfera stimola il visitatore ad entrare nella struttura per una pausa rigenerante, mentre una panca gli offre un privilegiato luogo per osservare il maestoso massiccio del Latemar, nelle sue più variate sfaccettature, a seconda del momento della giornata e dell’intensità della luce.

I lavori di Thaler – attivo tra Merano e Londra – sono stati esposti in tutto il mondo e hanno ottenuto svariati premi e riconoscimenti, fra cui il Monocle Global Retail Award (2014), l‘Interior Innovation Award a Colonia (2013), il Good Design Award al Chicago Athenaeum (2011) e il Conran Award (2010).

“Eye to the Dolomites” è raggiungibile da Obereggen a piedi o con la seggiovia panoramica “Oberggen-Oberholz”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*